Libreria Cagliari per testi scolastici, libri universitari, manuali di allevamento e agricoltura

Speciale Sardegna: letteratura e autori sardi, libri sulla Sardegna, guide turistiche della Sardegna, spiagge e itinerari, cartine geografiche

Il tuo carrello è vuoto!
Categorie

SCHERZETTO

17,50€
Pz:  Acquista  
ISBN: 9788806232351
Autore: STARNONE DOMENICO
Editore: EINAUDI
Collana: SUPERCORALLI
Tomi: U
Disponibilità: 0

In arrivo, consegna prevista in 5/7 giorni lavorativi.

Categoria: LETTERATURA ITALIANA 
Disponibilità: Pre-Order
Punti fedeltà: 0

I genitori del piccolo Mario devono partire per un convegno, o forse semplicemente prendersi il tempo per capire se il loro matrimonio è arrivato al capolinea. Perciò il bambino viene lasciato alle cure di un nonno praticamente sconosciuto, un vecchio illustratore, burbero e affaccendato, che vive da molti anni a Milano. Tra quattro mura e un balcone, nell'arco di settantadue ore si svolge questo racconto affilato, il perfido e divertente scontro tra un nonno stanco e distratto e un piccolo gendarme petulante e vitalissimo. Nella partita che si gioca fra loro, tra alleanze, rivalità e giochi non sempre divertenti, è la vita che si specchia in tutte le sue forme: la vita trascorsa e quella in potenza, la vita dura e beffarda di Napoli che riaccoglie l'uomo dopo tanti anni, la vita della casa che sembra risvegliarsi piano piano, piena di echi e di fantasmi. Dopo "Lacci", uno dei maestri della letteratura contemporanea torna a raccontare la durezza dei legami famigliari. E lo fa con un romanzo tesissimo, che ci fa sorridere continuamente ma non ci risparmia la dissezione precisa delle nostre paure, del nostro smarrimento di fronte alla tenacia della vita dentro e dopo di noi. 
I fantasmi fanno il nido nel futuro. Lo ha scritto Domenico Starnone e in Scherzetto vediamo proprio un uomo che si specchia nel suo futuro, negli occhi di un bimbo di quattro anni, un nipote visto poche volte che sarà pronto invece a sfidare e a tenere testa ai suoi occhi stanchi. I genitori del bambino (la figlia e il genero) glielo lasciano per tre giorni: devono andare ad un convegno, saranno molto occupati, bla bla bla, e quindi glielo appioppano senza avvertirlo. Nel giro di pochi minuti la vita dell’uomo, che ha da poco superato i settant’anni, viene stravolta da questa piccola peste. Loro due sono due maschi, forti e tenaci, entrambi messi a dura prova dalla vita. Il nonno da un passato che vorrebbe lasciarsi alle spalle, da legami familiari difficili che lo hanno tenuto lontano da tutti, e il piccolo da due genitori che forse sono pronti alla separazione e lui ha già capito tutto. La casa è piccola e settantadue ore non sono poche. Insieme dovranno combattere, a volte uno contro l’altro, a volte contro tutti. Il confronto però sarà duro per il nonno distratto e stanco di tutto e per il nipote vivace e pronto a ogni cosa pur di rompere le scatole al sangue del suo sangue e soprattutto a quel vecchietto che ha visto davvero poco nei suoi primi quattro anni e lui non sa perché. Scorrerà così la vita tra di loro e verrà a galla la verità dei rapporti in questo legame che diventerà unico e in questo scherzetto che a volte l’esistenza gioca e che si fa insidioso e divertente. Con ironia Domenico Starnone ci descrive la famiglia, la complessità delle dinamiche familiari e il mondo bellissimo che unisce un nonno al suo nipotino.